E ordinò da bere

…e la giovinezza perduta nei locali
specchiata nelle bolle dell’ennesimo bicchiere
fuori le amanti, per forza due per volta
ma come fosse una
I pugni battuti sul tavolo di chi si dà di gomito
e ogni sera una, l’anima della festa: il tormento della mattina
o della famiglia, della psicologia, il cinema,
il cinema, quel tanto di politica
annacquata un po’ alla sera.

Ma lei si presentò d’un brutto giorno
e disse che novembre era passato
che c’era un solo mese per viaggiare, per che destinazione?
Si era presentata e non andò più via
sedette invece ai margini del posto
e ordinò da bere
le bolle del bicchiere.

Appunti per una nuova vita

Trovare lavoro non è
cosa difficile, è come una premessa
per una nuova vita; smetterla
con i versucoli e la filosofia,
e poi il teatro; abbandonare
gli studi
per farsi operaio
come un cane per l’osso, un maiale da tartufo
diventare ricco, molto ricco
un giorno
interessarsi alla politica; discutere
del movimento, di quello intestinale
farla finita, per una buona volta
e decidere
decidere la propria dipartita:
corda, pistola, soffocamento,
overdose, indigestione,
necessità?
Uscire e d’un tratto imparare a vivere
imparare a guardare
persino a sentire
leggere Pasolini, come Carlo Marx
ma solo per diletto, senza sottolineare
e poi d’un tratto vivere! senza ripetersi
o essere eroici
e poi d’un tratto vivere,
o imparare a.